LUNGA VITA A NOI… E ANCHE A LEI, MR BEZOS!

È notizia di questi giorni che Mr Jeff #Bezos sta investendo una particina del suo immenso patrimonio per allungarsi la vita. Ok, lui lo farebbe anche per l’umanità, non senza immaginare a quanto vendere il portentoso elisir di lunga vita.


E così, mentre la restante parte del genere umano dimostra di non aver compreso la visione matematica delle cose e del vero #business, lui dimostra di veder lontano.


Sì, il genere umano non pensa altro che a dare “libero” sfogo della propria #vanità e a concentrarsi su problemi più “inutili” tra cui contare gli euro del proprio conto in banca, immaginando di poter essere #felici se solo ne avessero di più.


Ah, sì, il solito problema dell’Homo #sapiens; creare nella sua mente la più grande varietà di sovrastrutture dentro le quali morire nel dolore causato dalle catene con cui egli stesso si è ricoperto. Pessimo #destino!


Molti, ancora tanti, pensano che il nostro sia un #mondo economico… uno di quelli che crollano al primo soffio di vento o al primo #virus che decima un campione poco rappresentativo della popolazione.


No, il nostro è un mondo che si basa sulla #conoscenza… (Bezos è disposto persino a comprarla!) e soprattutto su quella che crea i ponti verso la #coscienza: il TUTTO che nessuno percepisce, ma che è l’afflato che cala fortunosamente in #possibilità esistenziali che qualcuno chiama “vita”, ma che spesso è solo “esistenza”.


Il progetto di Mr Bezos è chiaro: “ripristinare la salute cellulare rafforzando la resilienza delle stesse così da far regredire malattie, lesioni e disabilità che possono verificarsi nel corso della vita".


Che rara congiuntura astrale! Bezos sta ragionando su qualcosa del tutto congruente ai benefici della Full Body Resonance. Vediamoci chiaro!


Cosa c’entra dunque l’esistenza in tutto questo? In che modo questo concetto prende il suo spazio nell’arena della discussione?


#Esistere è un affare privato contraddistinto da un “naturale” diritto alla #libertà. Esistere, così come ci viene presentato, è invece il l’effetto di un’astuta politica del divide et impera che ci rende tutti magnifici individui, ma anche innegabilmente deboli, manovrabili, gestibili.


La prospettiva con cui la osservate (l’esistenza) – adesso posso dirvelo – è quella cartesiana della dualità che divide e separa. La resilienza psicofisica, il benessere e la salute hanno proprio a che fare con gli effetti di questo concetto. Il pensiero è alla base della nostra incapacità di evolverci.


Sì, si tratta solo di un pensiero, immateriale e invisibile, che può cambiare tutto. Non ci credete?

Immaginate per un attimo come cambierebbe la situazione se si assumesse la prospettiva dell’organismo umano come un’unica unità perfettamente integrata e che integra, in quello che noi chiamiamo “corpo”, tutte le altre dimensioni energetiche di cui molti sono ignari. Sì, parlo ancora di mente, spirito, anima e coscienza; le grandi assenti dal gioco della vita.


Noi ci siamo abituati a non crederci (al potere di queste forze) perché abbiamo sempre immaginato che la loro presenza sia “accessoria”, difficile da capire se non addirittura inutile alla nostra esistenza, figuriamoci alla nostra vita!


Tutto oggi è così: separato, difficile, distante dalle nostre opportunità concrete. Desidero, invece, aprirvi il cuore a una speranza: non tutti aderiscono a questa visione “separante”. Esistono strade alternative.


Vi sono, infatti, esseri che hanno sovvertito la prospettiva cartesiana e aderito ai principi della meccanica #quantistica che ci vedono immersi e parte di un’energia che si fa #vibrazione e particella e che forma la vita attorno a noi e forma ogni oggetto. La #materia è solo una configurazione energetica.


Anche il pensiero - lo ripeto - è energia; esso è capace di creare e modificare le cose, le esistenze fino a renderle partecipi consapevolmente di essere parte della vita e della coscienza stessa.


Questa energia non bisogna cercarla, ma solo riconoscerla; essa si trova dentro ognuna di quelle trenta trilioni di #cellule del nostro corpo. Pensateci, senza energia noi non esisteremmo ed ogni parte di noi è e produce energia. Energia pulita, rinnovabile e inesauribile. Energia organizzata armonicamente dalla stessa energia di cui siamo fatti.


Senza energia si muore… e senza energia i nostri organi e le nostre cellule si ammalano. È tutto davvero logico e non servono altre spiegazioni.


Ogni cellula del nostro corpo aspetta di essere riconosciuta ma non basta “possedere” il corpo per dire di esserci riusciti. Riconoscere l’energia che siamo capaci di produrre significa avere un ruolo attivo nella costruzione e nell’espansione del nostro “bio-campo”, ma soprattutto significa prendere le redini della nostra esistenza e promuoverla a VITA.


Sì, stiamo parlando di raggiungere un grado elevato di #consapevolezza; solo quando conosci te stesso puoi decidere di essere veramente libero. Se conosci bene la meravigliosa macchina di cui sei al volante puoi davvero arrivare dove vuoi.


La consapevolezza è il completo dominio della tua vita e delle tue possibilità. Il pensiero forte sarà presente quanto deciderai di realizzare ogni cosa che desideri.


Adesso ti svelo un segreto: quando avrai raggiunto la consapevolezza di te stesso, ti accorgerai di non aver bisogno davvero di nulla e di essere felice. Vivrai dell’energia che produrrai copiosa, dei sorrisi che appariranno spontanei e soprattutto comprenderai il principio della vita: l’amore.


Non lasciarti ingannare, sarà un amore diverso: non oggettivizzato in un altro essere umano. Questo #amore sarà assoluto, incondizionato e non soggetto a delusioni né a variazioni. Questo Amore (agapè) sarà la tua prima ed unica attitudine. Tutto il resto sarà solo effetto di quest’ultima.


Questo amore lo userai per contaminare il mondo attorno a te, e tutti improvvisamente si accorgeranno di quella luce meravigliosa nei tuoi occhi… ma soprattutto lo userai per vivere pienamente la lunga vita che ti attende. L’amore non muore e l’amore non permette al corpo di invecchiare. Esso è il principio della #longevità.


Mr Bezos ha ben chiara la difficoltà del suo progetto: la resilienza psicofisica è solo uno degli effetti della convergente forza di tutte le nostre energie mentali, spirituali, fisiche, mentali, animiche e coscienziali. Non si tratta di assumere nessuno strano intruglio o prodigioso e costoso elisir dalle taumaturgiche proprietà.


Mr Bezos lo sa; non si tratta affatto di questo! La longevità è il centro di coordinate differenti con cui bisogna ricostruire il proprio orizzonte di vita. La longevità è un processo, non uno status né un obiettivo. Sì, Mr Bezos è il primato dell'Epigenetica sulla Genetica!


La longevità è un processo di ingegnerizzazione dell’organismo umano: è la convergenza di tutte le energie, la massima consapevolezza sul regno delle possibilità quantistiche e delle strategie per far “collassare” la vibrazione energetica nel grande obiettivo di vivere più a lungo.


Quando tutto questo sarà chiaro ed intellegibile, ogni causa esterna perderà ogni forza e vivrai della tua energia e dei potenti effetti che essa ha sugli altri e, in primis, su te stesso.


Non dovrai fare nulla; l’energia è una #leadership silenziosa. Non va urlata, ma si espanderà attraverso le ottime #vibrazioni che sarai capace di emettere.


Ti sembra tutto troppo ambizioso e fuori dalla tua portata? Lo posso capire, ci hanno abituato all’impotenza e ad essere gregari… anche nei confronti della nostra stessa esistenza. Tutto appare regolato dagli altri.


Rendiamocene conto, se ciò accade è perché noi lo permettiamo. Ogni scusa o alibi è davvero inutile.

È ora di riprendersi l’esistenza in mano e trasformarla in vita! Si comincia da dentro e poi lentamente si emerge verso la superficie, per cominciare a modificare le cose esterne: il corpo, l’energia, la vita… e la sua durata.


Tutto quello che hai letto riguarda il paradigma della Full Body Resonance. Rileggi tutti i miei post, e ne avrai le conferme.


Ne sai poco? Beh, quello strano aggeggio che tiene costantemente attaccato al corpo come un’estensione inseparabile della tua identità saprà fornirti le giuste parole. Ecco le parole chiave: #Risonanza di #Schumann, #Bioenergetica, #Yoga, #Mindfullness, #epigenetica.



Se pensi che la #felicità risieda in un qualsiasi oggetto fuori da te è il primo segnale che la tua vita sta andando nella direzione sbagliata. Prendine atto!


#fullbodyresonance